Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Versidue-Shaie

1 219pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Versidue-Shaie fan art.jpg

Versidue-Shaie in una fan-art

Versidue-Shaie (? 1E - 324 2E) era un Tsaesci di Akavir che per lungo tempo ricoprì il ruolo di Primo Consigliere dell'Imperatore Reman Cyrodiil III. Con l'estinzione della Dinastia Reman assunse il controllo dell'Impero e lo governò fino all'anno della su morte nel 324 2E, per mano degli assassini dei Morag Tong.

Biografia Modifica

Origini e Consigliere di Reman Cyrodiil III Modifica

Versidue-Shaie apparteneva ad una nobile famiglia di ufficiali Tsaesci che, dopo la disastrosa Battaglia del Passo del Pale, avevano riconosciuto Reman Cyrodiil quale Imperatore Sangue di Drago e gli avevano giurato fedeltà. Non si sa se nacque prima o dopo la battaglia, tuttavia si sa che servì con onore nelle armate imperiali guadagnandosi una discreta fama. Nonostante ciò la sua vera passione erano la politica e gli intrighi di palazzo, cosa con cui si dedicò con astuzia e passione, fino a diventare il Consigliere più ascoltato dell'Imperatore Reman Cyrodiil III il vanesio e ambizioso pronipote di Reman Cyrodiil.

La presa del potere Modifica

Una teoria contenuta nel libro "2920, l'ultimo anno della Prima Era", sostiene che fu Versidue a spingere l'Imperatore a condurre un'inutile campagna militare contro Morrowind prevedendone l'esito disastroso; avrebbe inoltre facilitato gli assassini dei Morag Tong quando questi assassinarono Reman e suo figlio Juilek. Quel che è certo è che Versidue dichiarò estinta la Dinastia Reman e assunse il potere di quello che in seguito divenne noto come Potentato Akavir, governando l'Impero Reman con il pugno di ferro per i tre secoli successivi.

Il governo e la morte Modifica

Come accennato in precedenza Versidue governò l'Impero con il pugno di ferro sopprimendo qualsiasi focolaio di rivolta. Quando Valenwood e High Rock si ribellarono l dominio Imperiale Versidue inviò la Legione Imperiale con l'ordine di non risparmiare nessun ribelle: donne o bambini che fossero. I primi cinquant'anni di regno furono ricordati come i più sanguinosi della storia di Tamriel. Sistemati i ribelli e pacificato l'Impero, Versidue condusse diverse campagne militari contro Morrowind nel tentativo di annettere la provincia; tuttavia i suoi sforzi furono sempre frustrati dalla fiera resistenza dei Dunmer guidati dal Tribunale. Nel 324 2E, ironia della sorte, Versidue fu assassinato dagli stessi assassini dei Morag Tong che probabilmente aveva pagato per assassinare Reman Cyrodiil III e suo figlio. A prendere il suo posto fu il figlio Savirien-Chorak, da molti considerato il mandante dell'assassnio, che governò l'impero per quasi un secolo prima di cadere a sua volta per mano di assassini nell'anno 430 2E.

Note Modifica

  • Versidue, oltre per la sua natura sanguinaria e autoritaria, è passato alla storia per aver emanato nel 321 2E il cosiddetto Atto delle Gilde, che regolò nei secoli successivi tutte le organizzazioni dell'Impero come la Gilda dei Guerrieri, la Gilda dei Maghi e tutte le altre corporazioni.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso