Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Uriel Septim I

1 218pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

TESV 2015-05-09 12-28-33-160.jpg

Uriel Septim I sul trono

Uriel Septim I (? 3E - 64 3E) fu il quarto Imperatore di Tamriel della Dinastia Septim e primo dei sette Imperatori a nominarsi come Uriel. Era il figlio dell'Imperatrice Kintyra Septim e nipote di Agnorith Septim, fratello del capostipite della Dinastia Septim Tiber Septim.

Biografia Modifica

Infanzia e ascesa al trono Modifica

TESV 2015-05-09 12-21-03-698.jpg

Un giovane Uriel nel palazzo della madre a Silvenar

Come dei suoi predecessori non si sa molto della sua infanzia: non si conoscono infatti né la data di nascita né chi fosse suo padre. Egli crebbe con la madre dapprima nella città di Silvenar, dove probabilmente nacque, a Valenwood poi, una volta che questa divenne Imperatrice, si trasferì assieme a lei nella Città Imperiale e lì visse addestrandosi nell'arte del governo. Quando la madre morì nell'anno 53 3E egli ascese al trono con il nome di Uriel Septim I.

Regno ed eredi Modifica

Uriel I fu un grande Imperatore: sotto di lui fu portata a termine l'unificazione legislativa e amministrativa dell'Impero e furono emanate diverse leggi volte a rafforzare il potere imperiale nelle varie province di Tamriel. Sotto il suo regno ebbero grande impulso la Gilda dei Guerrieri e la Gilda dei Maghi, le quali ricevettero corpose sovvenzioni statali che le rafforzarono grandemente e le resero molto dipendenti dal potere Imperiale. Durante il suo regno l'Impero conobbe unità e potenza. A succedergli nel 64 3E fu il figlio Uriel Septim II, il quale tuttavia non aveva la stoffa del padre e rischiò di distruggere l'opera del genitore.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso