Wikia

The Elder Scrolls Wiki

Skyrim

1 188pagine in
questa wiki
Discussione9
Per il gioco, vedi The Elder Scrolls V: Skyrim.
Quotebg2.png
"Skyrim, nota anche come il Vecchio Regno o la Terra dei Padri, fu la prima regione di Tamriel ad essere abitata dagli umani provenienti dal continente di Atmora: gli arditi, coraggiosi, bellicosi Nord, i cui discendenti occupano ancora questa terra."
―Sconosciuto, Province di Tamriel[src]


Skyrim, conosciuta anche come il Vecchio Regno, la Terra dei Padri o Keizaal (Dovahzul: K.svgEi.svgZ.svgAa.svgL.svg, Keiz-Aal, "Potere della Ribellione"), è una vasta regione situata nel nord di Tamriel ed è l'ambientazione di The Elder Scrolls V: Skyrim. È la terra dei Nord, uomini e donne grandi e forti, che hanno una particolare resistenza al ghiaccio, sia naturale che magico. Skyrim era originariamente abitata da una razza di Mer conosciuti come gli Elfi della neve, i quali vennero sconfitti dagli Atmoriani che si stanziarono lì. È circondata a est da Morrowind, a sud da Cyrodiil, a sud-est da Hammerfell e a ovest da High Rock.

L'isola di Solstheim si trova a nord-est di Skyrim.

StoriaModifica

Era Meretica

Articolo principale: Era Meretica
Spedizione a Skyrim Durante l'Era Meretica, un leggendario capo atmoriano chiamato Ysgramor guidò una spedizione dal continente di Atmora alla terra che sarebbe poi stata conosciuta come Skyrim. Loro chiamarono la terra "Meretica" a causa del vasto numero di Mer che la abitavano. È stata la prima regione di Tamriel ad essere abitata dagli uomini, che migrarono qui dalla terra di Atmora, nell'estremo nord, attraverso il Mare dei Fantasmi. Secondo la leggenda, Ysgramor sbarcò prima a livello del Capo Hsaarik, sulla punta estrema settentrionale di Capo Rotto di Skyrim. Si dice che lui e i suoi compagni fossero in fuga dalla guerra civile in Atmora, che a quel tempo aveva una popolazione consistente. Tuttavia, Ysgramor e i suoi compagni non furono i primi a sbarcare su Tamriel, il continente in cui si trova Skyrim. Gli umani avevano già occupato parte di Tamriel, ovvero i proto-Cyrodiilici, gli antenati dei Bretoni, gli aborigeni di Hammerfell e una popolazione umana scomparsa a Morrowind. I Nord erano solo uno degli antenati della popolazione dei Nede e furono gli unici a non riuscire a trovare una relazione pacifica con i Mer che già abitavano Tamriel. Dalle nuove spedizioni archeologiche effettuate nel 3E 344 risalgono i primi insediamenti umani in Hammerfell, High Rock e Cyrodiil già negli anni EM 800-1000, secoli prima di Ysgramor.

Gli atmoriani si stabilirono nell'area che sarebbe poi diventata il feudo di Winterhold costruendo una città nella regione che poi chiamarono Saarthal.

Notte delle Lacrime Modifica

Articolo principale: Notte delle Lacrime

Per un lungo periodo di tempo, i rapporti tra gli Elfi della neve e gli uomini furono relativamente pacifici. Tuttavia gli Elfi della neve videro che i Nord, con la loro durata della vita notevolmente più breve, gli elevati ritmi di maturazione fisica e i rapidi (per gli standard elfici) cicli riproduttivi, alla fine avrebbero potuto superarli se lasciati incontrollati. Al momento, gli uomini erano visti dagli Elfi della neve come esseri primitivi e animaleschi e non fu visto come immorale fermare la diffusione di una specie invasiva potenzialmente disastrosa, che avrebbe destabilizzato l'ecosistema di Tamriel. Tuttavia, una teoria aveva sollevato la possibilità di un attacco da parte degli Elfi della neve a Saarthal per un'altra ragione. Gli atmoriani avevano trovato qualcosa in profondità, mentre costruivano Saarthal. Avevano cercato di mantenere il segreto, ma gli Elfi lo scoprirono. Quindi i pogrom elfici rasero al suolo la città di Saarthal in quella che divenne nota come la Notte delle Lacrime. Solo Ysgramor e i suoi due figli sopravvissero e fuggirono indietro verso Atmora.

Il Ritorno

Articolo principale: Il Ritorno

Quando Ysgramor e i suoi figli ritornarono ad Atmora, raccontarono le storie e gli eventi verificatisi a Skyrim. Il popolo di Atmora gridò tristezza, rabbia e vendetta contro gli Elfi della neve; le persone erano unite per una causa comune: la guerra contro gli Elfi. Inoltre, vedendo la tenue pace che si era venuta a creare tra le varie fazioni, Ysgramor riconobbe l'opportunità di trasformare la loro condizione in una forza unificante per la razza umana. Nel giro di pochi anni, Ysgramor tornò a Skyrim con l'esercito dei cosiddetti "Cinquecento Compagni", composto dagli eroi della guerra civile atmoriana. Nel Giorno del Passaggio Finale, i Cinquecento Compagni lasciarono il porto di Jylkurfyk per tornare a Skyrim.

Guerra tra atmoriani ed Elfi della neve La guerra tra atmoriani ed Elfi della neve ha avuto luogo nella tarda Era Meretica. Una famosa battaglia, che si verificò alla fine della guerra e che fu un punto di svolta per gli atmoriani, fu la Battaglia del Moesring. Durante la battaglia gli atmoriani stavano vincendo e sembrava che avessero vinto, fino all'arrivo del Principe della Neve: usò tutte le sue forze in battaglia e destò le truppe dell'ultimo esercito rimanente degli Elfi. Molti degli eroi Nord caddero prima dell'arrivo del Principe, tra cui Ingjaldr Occhio BiancoUlfgi Mano dell'IncudineStrom il BiancoFreida Bacchetta di Quercia e Heimdall il Frenetico. Sembrava che la situazione fosse ribaltata a favore degli Elfi, finché il Principe uccise Jofrior. Finna, che era appena dodicenne e sorella di Jofrior, vide sua madre essere trucidata dal Principe. Nella sua rabbia e tristezza, Finna raccolse la spada della madre e la scagliò contro il Principe, che gli trafisse il petto e lo uccise. La sua morte frantumò le ultime speranze di vittoria degli Elfi: molti fuggirono, mentre quelli rimasti nel campo di battaglia furono uccisi.

La guerra finì poco dopo con l'epurazione della maggior parte degli Elfi della Neve di Skyrim e la loro civiltà distrutta. I Cinquecento Compagni, senza molta resistenza, cacciarono gli Elfi della Neve e furono nominati cavalieri all'inizio della Dinastia Ysgramor.

Fondazione di Whiterun Modifica

Dopo che la guerra contro gli Elfi della Neve si concluse, i Cinquecento Compagni decisero di dividersi in gruppi separati per trovare la propria strada nel paese appena fondato. La squadra di Jorrvaskr, guidata da Jeek del Fiume, viaggiò in giro per la nuova terra finché si imbatté in una vista assai misteriosa quanto meravigliosa: "un monumento di un uccello, i cui occhi e becco sono stati aperti in fiamme". Questo monumento, che sarebbe diventato poi noto come "Forgia Celeste", era più vecchio degli stessi Elfi della neve: era vecchio circa come il Nirn ed era "il resto degli sforzi degli dei per rendere il Mundus un paradiso prima della frantumazione di Lorkhan". Attorno a Jorrvaskr fu costruita una città, che prese il nome di Whiterun, con l'inziale area attorno chiamata poi Feudo di Whiterun.

Fondazione di Windhelm Modifica

Ysgramor e il suo gruppo viaggiarono verso est, in direzione Tumulo di Yngol, e dopo essersi fermati lì, gli occhi di Ysgramor si rivolsero verso sud, dove il fiume incontrava il mare. Decretò che lui e il suo gruppo avrebbero costruito una grande città, in monumento ai fasti per l'Umanità e in modo da poterla considerare la tomba di suo figlio e "sentire che la sua linea avrebbe trovato la pace in questa nuova casa che non è mai stata trovata in Atmora". La città fu costruita principalmente in pietra, con un lungo ponte che si estendeva attraverso il Fiume Bianco. Questa città sarà conosciuta come Windhelm, la Città dei Re.

Guerra dei Draghi Modifica

Articolo principale: Guerra dei Draghi

Disclaimer: non ci sono molte notizie riguardanti il governo dei draghi e la sua linea del tempo. La tradizione suggerisce che la dominazione dei draghi abbia preceduto la grande onda di colonizzazione atmoriana e c'è una piccola informazione riguardo all'interazione tra draghi e Dwemer e gli Elfi della neve e le loro attività all'infuori di Skyrim.

Quando gli atmoriani giunsero a Skyrim, portarono con loro la propria storia e la propria cultura, inclusa la loro religione, la quale era incentrata sul culto di divinità di origine animale, la cui principale era il Drago. Proprio come i draghi avevano governato su Atmora con i loro Sacerdoti del Drago, lo stesso accadde a Tamriel.

In un tempo sconosciuto, le popolazioni di Tamriel cominciarono a ribellarsi ai draghi. In un primo momento, morirono migliaia di persone. Più tardi, Kyne, la dea nordica della Tempesta, intervenne per aiutare l'umanità: diede a Paarthurnax il compito di insegnare agli esseri umani la via della Voce.

La situazione cominciò ad essere a favore degli umani e infine i draghi cominciarono ad essere braccati in gran quantità. L'umanità vinse la Guerra, uccidendo molti draghi e facendo disperdere il Culto del Drago.

Prima Era Modifica

Articolo principale: Prima Era
Secondo Secolo Gli Elfi della Neve persistettero nei confini di Skyrim fino al regno del dodicesimo re della Dinastia Ysgramor, Re Harald, all'inizio della Prima Era. Lui fu il primo a tagliare i rapporti con le popolazioni di Atmora (fino a quel momento, le popolazioni di Skyrim e Atmora erano considerate della stessa razza), proclamando l'indipendenza del popolo di Skyrim.

Terzo Secolo Modifica

Vrage il Talentuoso iniziò l'espansione che avrebbe portato al Primo Impero degli Uomini. In cinquant'anni del suo regno, i Nord governavano su tutta Skyrim e alcune parti di High Rock, Cyrodiil e la terra dei Dunmer di Morrowind. L'acquisizione di quest'ultima fu particolarmente cruenta, ancora ricordata in quei luoghi. Lo scopo della formazione del regno dei Dwemer-Chimer di Resdayn era quello di espellere i Nord.

Quarto Secolo Modifica

Il sistema con cui si sceglieva il successore al trono del Re dei Re si rivelò essere la sua stessa rovina. Per molto tempo, il successore venne scelto dall'Assemblea, un'assemblea di molti dei signori dei feudi. Questo durò fino alla morte del Re Borgas.

Nel 1E 369, il Re dei Re Borgas morì durante la Caccia Selvaggia, favorendo così l'inizio della Guerra di Successione di Skyrim.

Quinto Secolo Modifica

Prima Battaglia della Montagna Rossa Nel 15 416, i Nord vennero cacciati da Morrowind durante la Prima Battaglia della Montagna Rossa (la seconda ebbe luogo nel 1E 700 e non ebbe niente a che vedere con i Nord). I Nord persero tutti i loro territori a Morrowind e le loro armate soffrirono di gravi perdite contro la forza combinata di Dwemer e Chimer.

Fine della Guerra di Successione Modifica
Quotebg2.png
"Soggiogato lo sporco drago Numinex, riunita Skyrim dopo la guerra di Successione e conquistato il barbaro Reach"
―Placca situata nel Palazzo Ysgramor, Windhelm
Nel 1E 420, la guerra di Successione si concluse con il Patto di Chieftans e l'incoronazione di Olaf Occhio Solo come Re dei Re.

Terza Era Modifica

Articolo principale: Terza Era
Quinto Secolo All'inizio del quinto secolo della Terza Era, iniziò la Crisi dell'Oblivion a seguito del tentativo da parte di Mehrunes Dagon di entrare a Tamriel nella sua "vera e terribile forma". I Cancelli dell'Oblivion si aprirono in tutta Tamriel e scoppiò una guerra tra Mortali e Daedra. Molti dei combattimenti avvennero a Cyrodiil.

Quarta Era Modifica

Articolo principale: Quarta Era
Primo Secolo Negli anni 4E 5-6, la Montagna Rossa in Morrowind eruttò e causò distruzione e morte. Molte città vennero distrutte, molte persone morirono: Morrowind era stremata.

Nel 4E 16, il Re dei Re di Skyrim cedette l'isola di Solstheim ai Dunmer, dando ai rifugiati scappati da Morrowind un luogo in cui vivere. Quattro anni più tardi, nel 4E 20, il Decreto del Monumento fu firmato dagli jarl pronunciando "decreto questo luogo come monumento allo sforzo di coloro che sono scappati dalla loro terra nativa, Morrowind, nel periodo dell'Anno Rosso".

Secondo Secolo Modifica

Rivolta dei Rinnegati Nel 4E 174, un gruppo di uomini del Reach scatenarono una rivolta e conquistarono la città di Markarth. Questo evento sarà poi chiamato "la rivolta dei Rinnegati". Dal momento che l'Impero stava combattendo contro la Terza Dominazione Altmeri a Cyrodiil con l'infuriare della Grande Guerra, Markarth rimase indifesa e fu attaccata. L'uomo del Reach che prese il controllo della città assunse la gestione del governo e creò un regno indipendente per il Reach.

Incidente di Markarth Modifica

Due anni più tardi, nel 4E 176, il governo federale di Skyrim organizzò una milizia guidata da Ulfric Manto della Tempesta, con l'obiettivo di riconquistare Markarth. Ripreso il possesso della città, i miliziani scacciarono gli uomini del Reach rimasti fuori dalla città. Questi ultimi divennero i Rinnegati, che giurarono vendetta contro i Nord per impedire loro di vivere una vita indipendente.

Terzo Secolo Modifica

Quotebg2.png
"Quando i figli di Skyrim verserebbero il proprio sangue"
Esbern descrive la Crisi dei draghi
Quotebg2.png
"Il Divoratore del Mondo si risveglierà e la Ruota poggerà sull’ultimo Sangue di Drago"
―Profezia del Sangue di Drago[src]
Il terzo secolo della Quarta Era a Skyrim era un buon momento per essere vivi, dato che degli eventi che avvennero si sarebbe parlato ancora per molto tempo. Nel 201 4E, due eventi successero contemporaneamente: la Guerra civile e la Crisi dei draghi. In questo periodo, le popolazioni di Skyrim si rivoltarono contro l'Impero e la Terza Dominazione Altmeri. All'inizio della guerra, i feudi dell'Eastmarch, Pale, Rift e Winterhold si schierarono contro l'Impero, mentre con quest'ultimo si erano schierati i feudi dell'Haafingar, Hjaalmarch, il Reach , Falkreath e il feudo di Whiterun. Skyrim era divisa e una guerra di successione stava infuriando.

Inoltre, si verificò anche la Crisi dei draghi, durante la quale i draghi tornarono a Tamriel, nessun drago si era mai visto da almeno mille anni prima di allora. Comparvero per la prima volta nella Quarta Era a Helgen, che fu rasa al suolo da uno di loro, e furono uccisi tutti, ad eccezione delle persone rifugiate nel forte ed un misterioso prigioniero.

GeografiaModifica

Skyrim è molto varia paesaggisticamente. Ci sono foreste, montagne, laghi, precipizi e molti altri bellissimi scenari. Skyrim è la regione più aspra di tutto il continente; non solo ha le cinque montagne più alte di Tamriel (tra le quali la più imponente è quella su cui sorge Hrothgar Alto, sede dei Barbagrigia ), ma è anche tormentata da frequenti tempeste di neve e non è raro incontrare lupi ed altri animali selvatici. Solo ad occidente ci sono aree pianeggianti ed è qui che la maggior parte della popolazione risiede. Il resto di Skyrim si sviluppa principalmente in verticale con montagne, scogliere e profonde vallate. A Skyrim vengono coltivate diverse varietà di vegetali come cavoli, grano e porri. Questo particolare clima rende Skyrim la regione di Tamriel più fredda: infatti la popolazione per combatterlo beve l'idromele, una bevanda simile alla birra, che persiste nello stomaco con una sensazione forte come quella di un liquore.

FalkreathModifica

È una città del sud-ovest di Skyrim, situata vicino al confine  con Cyrodiil e Hammerfell. Appena oltre il confine con l'Hammerfell si trova la città di Elinhir.

MarkarthModifica

Citta fondata dai Dwemer, comunemente conosciuti come nani. La città è completamente fatta di pietra: fu infatti scavata nella pietra dai Dwemer. la famiglia più importante è quella dei Sangue Argento, che gestisce una prigione/miniera, ha un gruppo personale di guardie ed è in conflitto con lo Jarl. La città è inoltre piagata dai Rinnegati, una banda di sovversivi che vuole prendere il controllo della città ribellandosi allo Jarl.

RiverwoodModifica

Riverwood è uno dei primi villaggi che si incontrano in The Elder Scrolls V: Skyrim; è un paesino circondato da foreste e fiumi. 

RiftenModifica

Anche conosciuta come Ricktofen, questa città è situata nella zona sud-orientale di Skyrim, vicino ai confini provinciali di Morrowind. Casa della Gilda dei Ladri, presente nella citta fin dai tempi di Barenziah, che vi si unì durante il suo ritorno a Morrowind dall'esilio a Skyrim.

WhiterunModifica

Una città posta al centro di Skyrim. La giovane Barenziah, durante la sua fuga, trovò rifugio qui per alcune settimane con un giovane amante durante il suo ritorno a Mournhold; era la capitale dell'Impero prima della faida dinastica e di eventi catastrofici come l'attacco da parte dei Troll del gelo, dei banditi e delle varie tormente di neve, alluvioni e anni di siccità che la portarono lentamente al declino. Una donna che si autoproclamò sacerdotessa di Lorkhan, Jsashe la Strega-Regina, controlla il feudo e la congrega locale di streghe. È interessante notare come la popolazione di giganti usa la tundra fuori dalla città come pascolo per i mammut.

WinterholdModifica

Era una ricca e potente città del nord-est di Skyrim, finché nel 4E 122 della Quarta Era un cataclisma noto come il "Grande Crollo" ha distrutto la città e l'ha resa come ora la conosciamo, una città piena di resti di edifici e macerie. è sede dell'Accademia di Winterhold, anche conosciuta come Collegio di Ysmir, unica accademia in tutta Skyrim ad insegnare le arti magiche.

SolitudeModifica

Solitude è il centro del potere imperiale a Skyrim; vi si trova il Castel Dour, dove il generale Tullius guida le sue truppe; La dinastia reale risiede all'interno del Palazzo Blu. Solitude è posizionata nella zona nord-occidentale di Skyrim. Inoltre, è sede della famosa Accademia dei Bardi e la capitale dell'Haafingar è uno dei principali porti di Skyrim; si possono trovare navi che caricano e scaricano merci, destinate ai mercati di Wyrest, Anvil orientale e Senchal. Fondata durante il Potere Alessiano, l'accademia dei Bardi continua a ostentare una vena eretica e i suoi studenti sono famosi intrattenitori. Ogni anno invadono il mercato per una settimana di baldoria, alla fine della quale c'è l'incendio dell'effige di Re Olaf, forse un antico contendente della guerra di secessione. I laureati non hanno problemi a trovare lavoro nelle famiglie nobili di Tamriel, compresa la Corte Imperiale di Cyrodiil, ma molti preferiscono continuare a spostarsi come alcuni ex-allievi illustri, ad esmpio Callisos e Morachellis.

WindhelmModifica

Una volta capitale del Primo Impero, Windhelm fu saccheggiata durante la guerra di secessione e poi dall'armata Akaviri di Ada' Soon Dir-Kamal; oggi Windhelm rimane l'unica città di considerevoli dimensioni nel rurale Eastmarch e spesso le truppe imperiali vi stabiliscono la propria base per la sorveglianza del passo di Dunmeth all'interno di Morrowind. Il palazzo della dinastia Ysgramor domina il centro della città vecchia ed è uno dei pochi edifici risalenti al Primo Impero rimasti.

EconomiaModifica

Skyrim è una provincia dedita prevalentemente ad attività agricole e minerarie, come dimostrato dagli insediamenti presenti, sparsi per tutto il territorio; in tutta la provincia ci sono cinque città e sette villaggi.  l'Haafingar è sempre stato il feudo più ricco ed importante per via di Solitude, capitale del feudo e dell'intera Skyrim.