Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Re Ysgramor

1 226pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Ysgramor-0.png

Ysgramor a sovengard

DescrizioneModifica

Ysgramor fu il leggendario eroe Nord originario del continente di Atmora che guidò la grande migrazione dei Nord a Skyrim e sconfisse gli Elfi della Neve, diventando il primo Re dei Re di Skyrim. È il capostipite della dinastia che porta il suo nome, la quale ha governato Skyrim per diversi secoli. La sua arma fu un'enorme ascia da guerra chiamata Wuuthrad, i cui pezzi vengono conservati come reliquie dai Compagni.

Biografia Modifica

Arrivo a Skyrim Modifica

Originario del freddo continente settentrionale di Atmora, a seguito di una serie di carestie e guerre civili che funestarono la sua terra natale Ysgramor migrò assieme ad alcune migliaia di compatrioti Nord a Tamriel, approdando nella terra di Skyrim dove i Nord vennero in contatto con gli Elfi della neve: questi inizialmente li accolsero benevolmente e consentirono loro di stabilirsi a Skyrim e di costruire le proprie case e la città di Saarthal. Esistono molti dubbi su questa figura leggendaria, alcuni ritengono che sia stato uno dei primi Sangue di Drago dell'Era Meretica insieme a Miraak ma questa teoria è stata smentita da diversi studiosi vista l'assenza di testimonianze dirette. Nonostante ciò è certo che i suoi due figli, Yngol e Ylgar, fossero stati Sangue di Drago dato che il primo dei due, prima di cadere in battaglia, riuscì a sconfiggere gli spettri marini del Mare dei Fantasmi con un urlo, mentre il secondo dei figli distrusse interi contingenti degli elfi della neve con tali poteri.

53581-1-1398785000.jpg

Ysgramor in una fan art

La Notte delle Lacrime e la vendetta dei Nord Modifica

Nonostante i rapporti iniziali tra Nord ed Elfi fossero abbastanza distesi, con il passare degli anni i Signori elfici cominciarono a preoccuparsi per la crescita esponenziale dei Nord e decisero di intervenire. Si arrivò così alla tragica Notte delle Lacrime, durante la quale gli Elfi della neve attaccarono di sorpresa e massacrarono migliaia di Nord senza risparmiare donne o bambini e distruggendo la città di Saarthal. Ysgramor riuscì a salvarsi per miracolo e con i pochi superstiti, tra cui i suoi figli Yngol e Ylgar, riprese il mare e tornò ad Atmora in cerca di aiuto. Quando Ysgramor tornò trovò una madrepatria pacificata, ma sempre povera e affamata; approdato raccontò a tutti gli Atmoriani del meschino tradimento degli Elfi e dei fratelli massacrati. Sconvolti dai racconti di Ysgramor, gli Atmoriani invocarono vendetta e gli permisero di reclutare cinquecento guerrieri, che in seguito vennero ricordati come i Cinquecento Compagni di Ysgramor, per condurre una spedizione punitiva contro gli Elfi della neve. Con tre navi Ysgramor tornò dunque a Skyrim, dove iniziò una spietata campagna di conquista che costrinse gli Elfi della neve a fuggire e a cercare rifugio sottoterra, presso i Dwemer, per evitare lo sterminio.

Ysgramor Re dei Re di Skyrim Modifica

Sconfitti gli Elfi della neve, Ysgramor si proclamò Re e fondò una nuova città cui dette il nome di Windhelm, dove che diventò la propria capitale. Ricompensò i propri seguaci con le terre e le ricchezze sottratte agli Elfi e inviò messaggeri ad Atmora per invitare nuovi coloni a stabilirsi a Skyrim. Ysgramor fu un Re particolarmente longevo e morì dopo e aver regnato diversi decenni, tuttavia non fu lui a fondare il regno di Skyrim, avendo mantenuto continui e assidui contatti con la propria patria Atmora, bensì il suo 13° discendente Re Harald, che sconfisse definitivamente gli Elfi della neve e creò il Primo Impero Nordico.

Iterazioni Modifica

Il Sangue di Drago avrà la possibilità di incontrare Ysgramor a Sovngarde nell'Aula di Shor durante l'ultima missione della storia principale e potrà scambiarci un breve dialogo.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale