Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Quintilla

1 219pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Quintilla, anche conosciuta col nome bretone di "Quizara" come scritto nella raccolta autobiografica "Biografia della Regina Lupo", era la figlia di Re Vulstaed di Camlorn. Ai tempi era considerata la più bella delle principesse di Tamriel, oltre ad essere abile nelle faccende casalinghe e nelle arti magiche, come molti abitanti e nobili di High Rock.

Biografia Modifica

L'incontro con Pelagius II e il matrimonio Modifica

39588-1-1375819631.jpg

Quintilla di Camlorn

Nel 3E 63 il Principe Pelagius Septim II arrivò alla corte di Camlorn. Durante la sua visita la città-stato era terrorizzata da un lupo mannaro demoniaco. Secondo il Primo Volume "Regina Lupo", Quintilla e Pelagius sconfissero la belva, grazie alle loro abilità magiche e guerriere, e la sua anima fu intrappolata in una gemma. Pelagius fece della gemma l'anello di matrimonio per sposare Quintilla.

Si dice che l'anima del lupo mannaro rimase nella gemma fino alla nascita di Potema Septim, la figlia di Pelagius e Quintilla, che in seguito diventerà la Regina Lupo di Solitude. La principessa ebbe altri due figli Cephorus e Magnus Septim, che diventarono entrambi imperatori durante le loro vite. Tuttavia fu molto vicina anche al primogenito di Pelagius, Antiochus Septim, il quale era appena quattordicenne durante questi eventi.

Quintilla viene menzionata ancora nel volume terzo "La Regina Lupo". Ella visitò la figlia Potema presso il Palazzo Blu di Solitude, residenza del Re dei Re Mantiarco, nel 3E 39, poco dopo la morte del suo consorte Pelagius II. Nel libro ella ammette che non è contenta del fatto che Antiochus sia diventato Imperatore di Tamriel, ma afferma anche che probabilmente non vivrà abbastanza per vedere suo nipote Uriel Mantiarco divenire il nuovo Re dei Re di Skyrim. Durante la visita Quintilla da a Potema l'amuleto con l'anima del lupo mannaro - un dono per il Principe Uriel. L'amuleto è incantato con un incantesimo di Illusione che rende colui che lo indossa incredibilmente carismatico agli occhi di tutti, una grande abilità per un re e un imperatore. Inoltre dice a Potema che Re Mantiarco morirà presto, dato che ormai aveva 80 anni. Probabilmente Quintilla morì quello stesso anno nel 3E 39.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso