Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Nord

1 218pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

DescrizioneModifica

180px-Nord skyrim.png

Alcuni volti nord nella selezione del personaggio in TES V: Skyrim.

I Nord sono una razza della serie The Elder Scrolls e di particolare importanza in The Elder Scrolls V: Skyrim; questa razza è originaria del continente Atmora. La maggior parte di loro vive a Skyrim ma non è raro incontrare dei Nord sparsi per tutta Tamriel in qualità di mercenari, mercanti o soldati della Legione Imperiale. Sono considerati da molti i migliori guerrieri umani di Tamriel subito dopo se non alla pari dei Redguard, tanto che Tiber Septim ne arruolò un gran numero all'interno delle proprie armate una volta sconfittili nella Battaglia di Sancre Tor. Sono una razza particolarmente longeva per gli standard umani (anche se meno dei Bretoni) e non sono rari coloro che hanno superato abbondantemente i 100 anni, tra cui anche molti Re; uno tra tutti fu Mantiarco di Solitude, che riuscì a procreare un figlio all'età di 83 anni, mentre si dice che Re Harald sia morto a 120 anni sopravvivendo alla maggior parte dei suoi figli. Durante gli eventi di TES V, i Nord di Skyrim sono lacerati da una cruenta guerra civile che vede contrapporsi gli Imperiali che sostengono le pretese al trono di Elisif la Bella, e i Manto della Tempesta che invece sostengono Ulfric Manto della Tempesta Jarl dell'Eastmarch.

180px-SR-race-Nord.jpg

Alcune tipologie facciali dei Nord

Origini Modifica

The-elder-scrolls-5-skyrim-building-a-nord.jpg.png

Un Nord in posizione di guardia

I Nord sono uomini tipicamente biondi, dalla carnagione chiara, dalla alta statura ed incredibilmente resistenti al freddo. Originari del misterioso continente di Atmora, dal clima freddo ed inadatto a mantenere grossi insediamenti umani e in quel tempo funestata da una sanguinosa guerra civile, emigrarono alcune migliaia di anni fa a Skyrim sotto la guida dell'eroe Ysgramor, primo Grande Re di Skyrim e fondatore dell'omonima dinastia. Giunti in questa terra, i Nord incotrarono per la prima volta gli Elfi della Neve, con cui vissero in pace per alcuni anni. Tuttavia le due razze, non riuscirono a convivere in perfetta armonia, ed entrarono in conflitto. Gli Elfi della Neve infatti avevano intenzione di sterminare i Nord, considerandoli una minaccia per il loro elevato tasso di natalità e la loro velocità di espansione. La guerra culminò nella Notte delle Lacrime durante la quale gli Elfi attaccarono a tradimento la capitale Nord Saarthal e i loro villaggi massacrando uomini donne e bambini. Gli unici superstiti furono Ysgramor, i suoi due figli maschi e pochi altri, che tornarono ad Atmora dove prepararono la propria vendetta. Dopo alcuni mesi Ysgramor tornò a Skyrim con 500 uomini, detti "Compagni", deciso a vendicarsi. Lui e i suoi uomini sbaragliarono gli Elfi senza risparmiarne nessuno e i pochi Elfi della Neve superstiti dovettero abbandonare Skyrim per rifugiarsi sottoterra chiedendo aiuto ai Dwemer, i quali li accolsero solo per poi tradirli e trasformarli negli spregevoli Falmer. I Nord si insiediarono definitivamente a Skyrim e costruirono una nuova città che chiamarono Windhelm dove Ysgramor insediò la sua capitale che rimase tale fino a Re Borgas. Nell’anno 241 della Prima Era, il re Vrage il Donato iniziò quel processo di espansione che oggi è conosciuto come la conquista di Skyrim e che culminò col Primo Impero dei Nord. Nell’arco di cinquant’anni, Skyrim giunse a governare tutta la parte settentrionale di Tamriel, tra cui la maggior parte dell’attuale High Rock e l’intera Morrowind. Alcuni nord cosideravano con ostilità Cyrodill, ma non fu mai invasa a causa della difficoltà di attraversare i monti Jerall e la scarsità di risorse del settentrione di Cyrodill. L’Impero ebbe termine solamente nell'anno 415 della Prima Era con la morte del re Borgas, l’ultimo della discendenza di Ysgramor. Il Moot, la grande assemblea della nobiltà Nord, non fu in grado di accordarsi per l'elezione dello Jarl Hans di Winterhold e ciò fece scoppiare una guerra civile che lacerò Skyrim e la divise in tanti regni indipendenti. Solamente nella seconda era, sotto l'impero umano, Skyrim tornò unita. Infine Skyrim fu annessa, in maniera relativamente pacifica, all’Impero di Tiber Septim, nonostante la Battaglia di Sancre Tor e altri scontri. Molti Nord trovarono occupazione nella Legione Imperiale, essendo Talos entrato in buoni rapporti con essi. Nei secoli successivi la fondazione dell’Impero, Skyrim fu coinvolta in vari grandi conflitti. Recentemente il regno di Skyrim è stato oggetto di una Guerra Civile.

CulturaModifica

Skyrim landscapes shrine of talos by afgaadhs-d4yx03y.jpg

Altare dedicato a Talos, dio amatissimo dai Nord

Sono ottimi guerrieri ed operano come mercenari o si arruolano nelle file della Legione Imperiale. Sono anche abili navigatori e mercanti, infatti intrattengono rapporti commerciali con quasi tutta Tamriel ed in ogni principale città sono presenti delle loro stazioni commerciali. In passato erano noti anche per i "“Thu'um” , anche se ormai quest'arte è quasi perduta. Uno dei Nove Divini molto amato dai Nord e il dio Talos, tanto che i riti funebri dei Nord prevedono di vestire i corpi dei defunti con l'Amuleto di Talos affinchè la benedizione del dio accompagni i morti nell'aldilà; ed è per questo motivo che molti supportano la rivolta dei Manto della Tempesta in opposizione al Concordato Oro Bianco, che vedono come un affronto alla propria identità. Per i Nord è un onore morire in battaglia cosicchè la loro anima possa essere accolta a Sovngarde nell'Aula di Shor dove i valorosi conducono la propria esistenza dopo la morte tra ballate, canti e banchetti assieme a tutti i grandi eroi Nord del passato tra i qualo lo stesso Ysgramor. I Nord sono molto orgogliosi delle proprie tradizioni e per questo sono spesso accusati di essere razzisti e xenofobi, anche per la diffidenza che provano nei confronti degli Elfi, dovuta in gran parte al tragico episodio della Notte delle Lacrime, e delle razze degli Argoniani e dei Khajiti anche se la diffidenza verso questi ultimi è condivisa anche dalle altre razze di Elfi e Uomini.

Società Modifica

La società Nord è una fondamentalmente una società di tipo feudale: al vertice vi è il Re dei Re di Skyrim, sotto di lui vi sono gli Jarls e i Thane che governano i vari feudi in cui è diviso il regno di Skyrim. Hanno un forte senso della famiglia e nelle varie città sono presenti importanti e potenti clan.

Abilità della razzaModifica

  • Resistenza al gelo del 50%
  • Urlo di Guerra: il potente urlo di guerra dei Nord spaventa i nemici e li induce alla fuga per 30 secondi

Bonus iniziali Modifica

  • +10 Abilità nelle armi a due mani
  • +5 Parata
  • +5 Armatura leggera
  • +5 Abilità armi una mano
  • +5 Forgiatura
  • +5 Oratoria

Curiosità Modifica

I Nord ricordano, per aspetto fisico e culturale, le popolazioni scandinave del Medioevo. Essi infatti condividono molti aspetti delle popolazioni cosiddette "vichinghe" come ad esempio i titoli nobiliari (Jarl era un titolo militare/amministrativo scandinavo), le costruzioni architettoniche e gli aspetti della religione ricordano molto da vicino quella norrena; infatti il culto di Talos può essere associato a quello popolarissimo del dio nordico Thor (l'Amuleto di Talos ricorda molto l'amuleto di Mjolnir molto usato dai Vichinghi) mentre Sovngarde ricorda molto la mitica Asgard, dimora degli dei nordici, e l'Aula di Shor è molto simile per aspetto e funzioni al Valhalla la mitica Aula di Odino riservata ai valorosi caduti in battaglia.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso