Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Missioni (Shivering Isles)

1 218pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione1 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Una porta nella Baia di NibenModifica

Dopo aver installato l'espansione, trascorso un giorno nel gioco vi si aprirà una finestra dicente che si è aperto un portale alla Baia di Niben. Raggiunto il luogo, troverete Gaius Prentus che vi dirà che tutte le persone che sono entrate sono ritornate folli. Attraversate il portale e vi troverete in una stanza insieme a Haskill, ciambellano di Lord Sheogorath, che vi darà due possibilità Diventare il campione del dio folle o ritornare alla normalità di Cyrodiil. Sprezzanti del pericolo decidete di entrare nel mondo del principe daedrico e Haskill vi dirà che per entrare nel vero regno di Lord Sheogorath dovrete affrontare il Guardiano.

Attraverso il Confine della folliaModifica

Arrivati vicino alle porte troverete il guardiano, che molto tranquillamente sta uccidendo un gruppo di avventurieri; quando li avrà uccisi capirete che molto potente e parlando con qualcuno nella città saprete di più sulla sua debolezza: avrete una missione secondaria che vi porterà ad assistere al dialogo tra la "madre" del guardiano e il guardiano stesso. Raccoglierete il fazzoletto pieno di lacrime della donna dal quale le estrarrete e lo userete come veleno (il veleno vi consentirà di provocare danni al guardiano). Una volta ucciso, dalla salma prendete le due chiavi, non cambia in quale porta entrate poiché cambia solo il luogo della mappa in cui vi troverete, Demenza o Mania; entrati dovrete arrivare a New Sheot, dove al palazzo incontrerete Lord Sheogorath.

Una trappola per topi miglioreModifica

Sheogorath vi chiederà di riattivare con il Manuale di Xedilian e l'Attenuatore di giudizio il sito di Xedilian.

Parlando con Haskill scoprirete che dovrete trovare 3 Cristalli focalizzanti, che troverete addosso agli Sciamani Grummite che li usano come aste, e posizionarli in dei Nexus, dei tavoli rotondi vicini agli sciamani. Dirigetevi quindi verso Xedilian ed ammazzate tutti gli Sciamani grummite. Posizionate tutti i cristalli e risintonizzate il risonatore di giudizio: dopo aver attivato il sito incontrerete Kiliban Nyrandil, che vi chiederà di "servire" i primi visitatori di Xedilian uccidendoli o facendoli impazzire.

NOTA: i grummite hanno le matrici per l'Armatura della follia ed anche il Metallo della follia, se preferite le armature pesanti prendeteli, così inizierete una missione secondaria per la forgiatura delle armature.

Innescare la trappolaModifica

Usate i Pulsanti quando diventano verdi, l'ordine non è importante. La ricompensa della missione consiste nella spada Zanna dell'alba e in un po' di Septim, ma prima di uscire dal dungeon dovrete sconfiggere tre cavalieri, sconfitti Kiliban vi dirà che erano tre cavalieri dell'Ordine.

Comprendere la FolliaModifica

Tornati da Sheogorath, dopo avergli riferito dell'accensione dello Xedilian, vi darà l'incantesimo per evocare Haskill dicendo di evocarlo più volte al giorno per divertirlo e vi dirà che una certa Marcia grigia comandata dal daedra Jyggalag sta arrivando nelle Shivering Isles e che i Cavalieri dell'Ordine ne fanno parte. Vi spedirà allora a parlare con i duchi di Mania e Demenza per comprendere maglio i due lati della Follia. Questi ultimi vi daranno due missioni: Signora della Paranoia, data dalla Duchessa di Demenza) e Vizio, data dal Duca di Mania.

La Signora della ParanoiaModifica

Dopo aver parlato con Lord Sheogorath dovrete andare da Syl, la signora di Demenza, che crede di essere sempre circondata da traditori: vi affiderà il compito di trovare nella sua corte dei cospiratori. Per continuare la missione dovrete parlare con Herdir, che si trova nella camera delle torture del palazzo di Demenza, il quale vi accompagnerà per Crogiolo in cerca di possibili cospiratori, partendo dalle persone più vicine a Syl. Parlando con Anya Herrick scoprirete che Ma'zaddha è coinvolto nel complotto contro Syl, quindi dovrete trovarlo e parlargli. Ma'zaddha non parlerà nemmeno se torturato, sarete costretti quindi a cercare una prova contro di lui: parlando con una persona a caso in città scoprirete che Ma'zaddha incontra di notte Nelrene, capo delle servitrici oscure: dovrete di conseguenza trovarli e ascoltare la discussione altrimenti dovrete aspettare la notte successiva. Ma'zaddha allora chiederà un incontro a casa sua. Avete due scelte con Nelrene: se sarete scontrosi parlerà, altrimenti recatevi a casa di Ma'zaddha, entrati lo coprirete morto ed esaminando il corpo troverete una chiave: nell'armadio al piano di sopra troverete una lettera e un'arma con la quale uccidere Syl. Se farete così parlate di nuovo con Nelrene, vi dirà che dietro a tutto c'è Muurine. Andate subito da Muurine, che confesserà immediatamente; fatto ciò correte da Syl, che farà giustiziare Muurine.

VizioModifica

Vi dirà di recuperare il Calice dell'Inversione dalla Tana Oscura Parlando con uno dei suoi servitori, chiamato Grande Occhio, saprete che per entrare nella Tana Oscura occorre ingerire il Felldew, prodotto da alcuni Elytra; state attenti, se non ingerite il Felldew regolarmente gli effetti negativi saranno molto evidenti e sarà difficile rimanere vivi nella tana degli Elytra. La strada è relativamente semplice, trovato il calice restituitelo al Duca e la missione sarà completata. Conclusa quest'altra missione tornate da Sheogorath.

La Fredda Fiamma di AgnonModifica

Diventati membri di entrambe le corti, Lord Sheogorath vi affiderà il compito di riaccendere la Grande Torcia di New Sheot, dovete andare alle rovine di Cylarne, accendere il Fuoco Sacro e tornare con la fiamma. Arrivati dovrete parlare con i comandanti, prima però dovrete avere informazioni quindi parlate con la Seduttrice Oscura o il Santo D'oro di guardia e scoprirete che la fiamma può essere accesa solo dalle Seduttrici o dai santi tramite l'altare dell'Estasi e della Disperazione. Inoltre per accendere la fiamma una fazione delle due deve avere in possesso entrambi gli altari. A questo punto dovete decidere con chi allearvi: le seduttrici difenderanno il loro altare, mentre le sante attaccheranno. Poi quindi parlare con il capitano della fazione scelta. Una volta conquistato il comandante si sacrificherà per accendere la fiamma, dandovi prima un' armatura (se avete aiutato i santi vi verrà data la loro armatura e viceversa). A questo punto uscite dalla rovina e troverete tra i cancelli principali la fiamma...passateci sopra e vi ritroverete avvolti tra le fiamme Arrivati a New Sheot nel Sacello di Arden-Sul dovrete decidere a chi dei due quartieri toccherà la fiamma, una volta accesa la fiamma vi sarà data una ricompensa in base alla fazione.

Rituale dell' AscesaModifica

Fate rapporto a Sheogorath, che dovrebbe trovarsi sui banchi del Sancellum: egli vi nominerà duca/duchessa di Mania o Demenza. Dopo aver scelto la fazione che volete governare, parlate con il relativo prete per farvi spiegare il rituale per eliminare nel modo più appropriato il duca o la duchessa.

ManiaModifica

Cominciate parlando con il sacerdote di Mania, il quale sarà molto contento di spiegarvi il rituale, consisterà nell'avvelenare Thadon con una sostanza altamente mortale chiamata Greenmote e se ne metterete una dose extra nel suo cibo e bicchiere di vino serale l'uomo morirà. Per effettuare il rituale, però, dovrete recuperare la sostanza in questione: Andate quindi da Grande Occhio, la steward di Thadon, e parlate con lei per scoprire che segue una determinata tabella di marcia. La ragazza vi spiegherà quando si reca in certi posti, quando si mette a leggere e così via dicendo. Se esaurirete tutte le opzioni di dialogo disponibili verrete a sapere che ogni mezzogiorno Grande Occhio svolge un lavoro particolare. Sulla mappa comparirà un indicatore, che vi permetterà di sapere dove si trova la ragazza. Poco prima di mezzogiorno, quindi, avvicinatevi a lei e seguitela finché non ha raggiunto i sotterranei del palazzo, dove aprirà un magazzino segreto chiamato Magazzino di Greenmote, contenente la sostanza che state cercando. Entrate poco dopo di lei, ma una volta dentro non andate all'arrembaggio, ma cercate di non farvi notare dai Santi d'Oro che sorvegliano la zona. Fate molta attenzione, siccome è piuttosto facile essere presi a meno che non siate in possesso del Cappuccio grigio o di qualcosa di simile per potenziare la furtività. Dopo un po', Grande Occhio si fermerà nei pressi del magazzino, costringendovi a non farvi individuare nemmeno da lei. Procedete con estrema circospezione, rubate due o tre porzioni di Greenmote, poi uscite facendo sempre moltissima attenzione. Una volta fuori, proseguite in direzione del Conservatorio Halcyon, per poi deviare verso le stanze del duca, che dovrete raggiungere prima delle otto di sera. Superate le guardie che pattugliano l'area, poi entrate nella sala con la cucina, per trovare sul tavolo un piatto chiamato Cena di Thadon. Attivate il pasto per avvelenarlo, poi fate lo stesso con la bottiglia di vino più grossa. A questo punto, essere beccati dalle guardie non sarà più una preoccupazione, visto che ormai l'avvelenamento è avvenuto. Recatevi quindi in sala da pranzo prima delle otto e guardate Thadon mangiare e recitare un poema. Durante la declamazione dei versi, l'uomo comincerà a tossire, piegandosi su se stesso e morendo poco dopo. Prendete quindi la sua corona ed il suo sangue, poi raggiungete il Sacellum e completate la cerimonia per veder arrivare Syl, che esprimerà il suo dispiacere per la morte di Thalon ed il suo odio verso di voi, cosa che la porterà a dubitare dell'autorità di Sheogorath ed a dichiarare di voler diventare sacerdotessa dell'ordine. Dopo che se ne sarà andata, ascoltate ciò che ha da dirvi Sheogorath, per poi recarvi a Passwall, luogo in cui avrete qualche problema da risolvere.

DemenzaModifica

Se invece decidete di voler diventare duca/duchessa di Demenza, andate dal prete di questa fazione per farvi dire che dovete cercare Herrick e Kithlan. Parlate prima con quest'ultimo, cercando di portarlo, anche corrompendolo, ad un punto in cui comincerà a parlare del suo desiderio di uccidere Syl. Egli vi darà così una chiave della Casa della Demenza, grazie alla quale potrete entrare in alcune delle aree dell'edificio a cui i normali cittadini non possono accedere. Andate anche a parlare con Anya, la quale dopo una certa opera di convincimento dichiarerà di fare quello che le avete chiesto, ossia di sbarazzarsi delle Seduttrici oscure che pattugliano i giardini all'interno dalla casa. Procedete verso le stanze di Syl, combattendo contro i nemici che trovate sul percorso, per scoprire che la donna è già morta. Tornate quindi di corsa da Kithlan e chiedetegli qualcosa sul cadavere. Egli risponderà che Syl sta scappando dai tunnel sotterranei, per cui dirigetevi di corsa nel giardino principale della Casa della Demenza, trovate il busto di Sheogorath: toccatelo per avere accesso ad un sistema di tunnel segreti, all'interno dei quali si trova un gigantesco dungeon chiamato Xirethard pieno di Seduttori oscuri. Continuate a scendete finché non avete raggiunto la zona più in profondità, sbarazzatevi dei due arcieri nella stanza circolare, premete il pulsante su uno dei due piedistalli, poi procedete nei corridoi finché non raggiungete un portone di metallo, dietro alla quale si trovano Syl e le sue due guardie. Ammazzate tutti, strappatele il cuore e raccogliete il Nerveshatter, un martellone in grado di ridurre la resistenza allo shock dei nemici. Uscite dalla sezione sotterranea delle rovine (oppure tornando indietro da dove siete arrivati), tornate nel Sacellum e riponete al suo posto il cuore di Syl, diventando così il signore di Demenza. Alla fine sarete nominati Duca di Mania o Demenza e vi verranno dati una veste e un anello molto utili.

Riconquista del confineModifica

Fate rapporto a Sheogorath dopo aver fatto fuori il duca o la duchessa, poi ascoltatelo per ricevere una nuova missione. Sembra che ci siano dei problemi a Passwall, che dovrete risolvere. Dirigetevi quindi nella città e parlate con il leader, per veder giungere in zona, nel frattempo, un gruppo di cavalieri, tutti provenienti dai vicini obelischi. Date alle truppe o al loro comandante l'ordine di eliminare i nemici, poi dopo aver fatto piazza pulita, ascoltate il leader per sapere che un ricognitore si è recato nella vicina Xeddefen e non è mai tornato indietro, probabilmente perché catturato ed ucciso. La donna vi chiederò di entrare nelle rovine per scoprire cosa è successo, per cui dirigetevi nel luogo e, una volta lì, uccidete subito i quattro o cinque cavalieri che sorvegliano l'ingresso. Entrate quindi a Xeddefen, sbarazzatevi del prete e prendete la chiave di cui è in possesso, poi raggiungete la camera interna con le due porte chiuse, apritele, quindi mettetevi a parlare con il sindaco di Passwall, Sheldon, che è proprio l'uomo mandato in ricognizione dalla città. Egli vi dirà che il suo amico elfo oscuro si è arreso ai cavalieri ed è diventato un prede dell'ordine. Lasciate un attimo stare l'uomo ed entrate nella grossa camera a fianco di quella in cui vi trovate, sfuggite all'imboscata dei cavalieri e distruggete l'obelisco il più in fretta possibile, dopodiché scappate di corsa dalle rovine assieme a Sheldon, visto che tutta la struttura comincerà a crollare sopra le vostre teste. Sbarazzatevi dei cavalieri dell'ordine che tentano di ostacolarvi, o fate in modo che vengano schiacciati dai massi che crollano, e cercate di uscire da Felles, un passaggio che si è appena aperto. A circa metà del percorso perderete Sheldon, ma non preoccupatevi, visto che l'uomo si salverà comunque. Uscite prima che le rovine siano completamente crollate, poi all'uscita di Sheldon tornate a Passwall, cercate il comandante e raccontatele la vostra avventura, per essere inviati successivamente al palazzo di Sheogorath.

Ricostruzione del guardianoModifica

Sheogorath desidera che costruiate un nuovo Custode del cancello, in modo che la Marcia grigia non possa raggiungere facilmente le Shivering Isles. Per fare ciò, però, dovrete cercare Relmyna, la creatrice del vecchio Custode del cancello, la quale vive a Forte Xaselm, il luogo in cui dovrete recarvi per trovarla. Dirigetevi lì, attraversate la prima area ed entrate nelle camere degli esperimenti, stanze in cui la donna mette alla prova le sue creazioni e pratica la magia su vari tipi di esseri viventi. Le camere saranno piuttosto brutte da vedere e addirittura in alcune sarete costretti ad assistere a feroci combattimenti tra le bestie. Leggete le pergamene sulle scrivanie di diverse stanze per scoprire che cosa fa nei suoi esperimenti, poi raggiungete il Santuario della Vivisezione e parlate con lei. Cercate di utilizzare tutte le opzioni di dialogo disponibili, in modo che vi dica di andare al Giardino di pelle e ossa per trovare una serie di ingredienti, chiamati Membrana Dermis, Essenza del Respiro e Liquore di sangue. Una volta nel giardino, cercate di raggiungere la seconda area, esplorate la zona a nord e poi scendete per trovare la Membrana Dermin. Procedete quindi nei tunnel, seguite la nebbia che vi avvolgerà poco dopo ed il respiro che si ode nell'aria, attivate il turbine una volta giunti nella grotta ed aspettate finché la fiala non si è riempita, poi andatevene per trovare una nuova stanza, il Natatorium of wound bled tears. Entrate, procedete verso la porta dall'altra parte, raccogliete il Liquore di sangue nella stanza, quindi lasciate il dungeon e tornate da Relmyna. Consegnatele gli ingredienti, poi dirigetevi nelle zone della mappa su cui sono comparsi dei nuovi indicatori, quelle in cui si trovano le parti del corpo del vostro Custode del cancello. Quando scegliete cosa prendere, ricordatevi che avrete la possibilità di toccare la creatura e potenziare alcune parti del vostro personaggio, per cui effettuate una scelta che vi consenta di rendere più forti alcune zone del vostro corpo. Al termine della raccolta, tornate da Relmyna e seguitela nel posto in cui avevate ucciso il primo Custode del cancello, poi guardate mentre vengono aggiunti tutti gli ingredienti nella Cisterna della Substantiation, dalla quale uscirà il maestoso Guardiano del cancello, che mostrerà subito il suo valore eliminando un gruppetto di Cavalieri dell'ordine. A questo punto, tornate pure da Sheogorath per completare la missione.

L'esercito impotenteModifica

Dopo aver parlato con Sheogorath, un messaggero dei Santi d'oro arriverà nel palazzo e riporterà la presenza di alcuni problemi nella base di Brellach, che è stata assaltata e occupata dai cavalieri dell'ordine. Fatevi dare qualche dettaglio in più dall'uomo, poi procedete verso la base, che si trova sulla strada a nord di New Sheoth. Parlate con Ismi, la quale vi dirà che Thadon ha preso possesso della struttura ed ha permesso all'Ordine dei cavalieri di penetrare all'interno e catturare il comandante, Staada. Il vostro compito sarà quello di trovarla e di fermare tutti gli uomini dell'ordine che si trovano dentro Brellach. Raggiungete quindi il luogo assieme ai Santi d'Oro, entrate e fate estrema attenzione ai cavalieri che brulicano nella zona. Attraversate il forte finché non siete giunti nelle Sale della riverenza, attivate la campana appesa al soffitto per distruggere le porte di cristallo nella stanza. Salite quindi in cima alle scale dietro la porta chiusa, premete l'interruttore nascosto vicino all'urna, ed entrate nel passaggio, poi salite ancora sugli scalini e fate suonare la campana per distruggere la prigione di cristallo in cui si trova Staada, in modo da liberarla. Dirigetevi quindi nella terza sezione del dungeon, per essere poi fermati dalla comandante, la quale vi dirà che la Wellspring, la fontana che mantiene in vita i Santi d'Oro, è stata corrotta. Al termine della sua spiegazione, i Santi d'Oro cominceranno infatti a dissolversi. Dovrete quindi trovare la fontana e liberarla dall'ordine.

NOTA: Può presentarsi un bug nella continuazione di questa missione: in pratica dopo aver parlato con il comandante dovete entrare in una porta, subito dopo c'è una campana per rompere il muro eretto dall'ordine: azionando la campana quest'ultima non rintocca e quindi non si rompe il muro. Per risolvere questo problema è necessario utilizzare il comando console player.setstage SE10 50 (vi porterà al completamento dell'obiettivo attuale.

Quando entrerete nella stanza con il Wellspring, sbarazzatevi subito dei cinque o sei cavalieri che la stanno sorvegliando, poi attivate le campane agli angoli della camera, in modo da liberare la fontana e far tornare in vita i Santi d'Oro. Staada, al suo ritorno, vi consegnerà un' Armatura del Santo d'Oro e vi permetterà di tornare da Sheogorath. per completare la missione. Nel caso siate il duca di Mania, l'oggetto che vi sarà fornito come ricompensa sarà invece un'Armatura da seduttore oscuro.

Simboli dell'ufficioModifica

Una volta nel palazzo, parlate con Sheogorath, il quale vi dirà che sta per partire per Jyggalag, con l'intenzione di non tornare più nel suo regno. La perdita del governatore è davvero una brutta notizia visto che il regno, senza governo, risulterà molto meno sicuro di prima. Andate quindi a parlare con Haskill, che cercherà di risolvere la situazione, dicendovi di andare a trovare Dyus nella desolata grotta di Knifepoint Hollow. Una volta nella caverna sarà vostro compito quello di ricostruire il Bastone di Sheogorath. Raggiungete quindi il luogo in questione, che si trova a nord ovest di New Sheoth, entrate nella cava e trovate Dyus, distruggendo la porta che vi divide da lui, molto simile a quelle viste in "l'esercito senza aiuto", usando il cristallo che vi ha dato Haskill. Andate al centro della stanza e parlate con Dyus, il quale non avrà però molte cose interessanti da dire. Fategli delle domande sul bastone, in modo che vi chieda di portargli l'Occhio di Ciirta, oggetto che si trova nelle Sale urlanti, ed un ramo dell'Albero delle ombre, che si staglia sulle rovine di Milchar. Dirigetevi subito verso il forte distrutto, visto che non è troppo lontano, entrate, sbarazzatevi degli Gnarl nella stanza, poi dirigetevi nella camera sulla destra ed attivate il pilastro in mezzo all'acqua per creare una vostra copia carbone, che sarà dotata di tutte le vostre abilità, statistiche, armatura ed armi. Combattete contro di lui, cercando di non usare pozioni o incantesimi per non avvantaggiarlo, poi dopo averlo eliminato prendete l'arma di cui è dotato, la Shadowrend, tagliate un ramo dell'Albero delle ombre ed uscite di corsa da Milchar. A questo punto, dirigetevi verso le Sale urlanti, dentro alle quali si trova l'altro oggetto richiesto, l'Occhio di Ciirta, che però è sorvegliato da una notevole quantità di nemici. Entrate quindi nel forte, sbarazzatevi degli apostoli che proteggono Ciirta, appropriandovi anche dei loro pugnali, poi accedete alla sezione successiva e parlate con il Khajiit che si trova all'ingresso della zona, per scoprire che anche lui vuole vedere morta la donna, che potrebbe pure uccidere con le sue mani se disponesse dei tre pugnali degli apostoli. Dategli quindi le armi che avete appena recuperato, poi seguitelo per vederlo confabulare con un paio di amici e dirigersi successivamente da Ciirta. Una volta giunti nelle camere della donna, i tre parleranno con un uomo, poi attaccheranno velocemente Ciirta e la sua guardia del corpo. Scegliete voi se dare una mano, magari eliminando di vostro pugno la guardia, oppure semplicemente stare lì a guardare. Alla morte di Ciirta, prendete il suo occhio e poi tornate da Dyus per fargli costruire un Bastone di Sheogorath incompleto, cosa che vi costringerà a tornare di corsa da Haskill per ricevere ulteriori istruzioni: l'uomo vi dirà che la Fonte della Follia è stata corrotta e che non è possibile, almeno al momento, completare il bastone.

Le radici della folliaModifica

Haskill vi dirà che (Syl o Thadon, se siete rispettivamente il duca di Mania o di Dementia) ha avvelenato la Fonte della Follia e che quindi dovrete recarvi a purificarla. Dirigetevi di corsa nella stanza del trono ed entrate nella porta dietro l'albero, attendete che lo Gnarl Cultivator abbia raggiunto una barriera di un materiale simile al cristallo ed abbia aperto la porta, poi seguitelo, ricordandovi che sono gli Gnarl, nella missione, le creature che aprono le porte di cristallo e che vi consentono quindi di perseguire i vostri obiettivi. Correte in giro per la caverna e distruggete con estrema cura tutte le piccole pozze avvelenate, poi dirigetevi verso la Piscina di Mania, distruggendo anche questa e completando la prima metà della missione. Uccidete quindi l'ampio gruppo di sacerdote che si sono radunati attorno ai cristalli nella zona per purificare la Fonte della Follia, facendo fuori anche Syl o Thadon, uno dei quali sarà comparso in una delle pozze. Al termine della carneficina, tornate da Haskill per completare la missione.

La fine dell'ordineModifica

Dopo aver completato il bastone, un messaggero si recherà da voi e vi comunicherà che il suo comandante vuole vedervi urgentemente a causa di un'emergenza. Andate quindi a parlare con la donna per scoprire che l'ordine si è posizionato nella zona all'esterno del palazzo. Correte fuori per vedere la situazione, con cavalieri e preti che stanno uccidendo tutte le vostre guardie. Ammazzate rapidamente i nemici e distruggete i soliti obelischi per far scendere dal cielo un raggio di luce che eliminerà in un colpo solo tutte le vostre guardie. Preparate quindi i vostri incantesimi e le vostre pergamene per lo scontro con Jyggalag, il quale vi attaccherà di tanto in tanto con un potente fulmine e tenterà di tagliarvi in due con la sua affilatissima spada quando ne avrà l'occasione. Se disponete di una gran quantità di veleni, pozioni ed incantesimi, non dovreste comunque avere grossi problemi a farlo fuori. Scaricate quindi tutto quello che si trova nel vostro inventario su di lui, poi dopo la sua morte, voltatevi verso la parte centrale della zona all'esterno del palazzo per ascoltare il discorso pronunciato dalla testa di Jyggalag, la quale vi parlerà della sua vita ed altre cose direttamente legate. Al termine del discorso, andate da Haskill a fare rapporto in modo da completare anche l'ultima missione di questa espansione.

Il principe della folliaModifica

Haskill vi dichiarerà ufficialmente principe della follia e vi darà alcuni doveri ed anche alcuni privilegi.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso