FANDOM


Load image conjuration

Evocazione

Richiamare creature da altri mondi e creare oggetti e armi con la magicka sono due dei maggiori benefici di cui un mago può avvalersi. A causa di questo, maghi di ogni tipo utilizzano la Scuola dell'Evocazione. Abili stregoni, giocatori che amano avere con sé creature che lancino fuoco ai nemici, grandi guerrieri che approfittano della libertà di movimento che garantisce un'armatura evocata, tutti beneficiano della Scuola dell'Evocazione. I maghi specializzati in questa branca sono detti evocatori.

L'Evocazione connette la mente del mago all'oggetto o creatura evocata. È un filo sottile, che serve solo ad attirare, trattenere e rilasciare; nelle mani di un Maestro, però, può essere molto più potente. Psijic e Dwemer possono (nel caso dei Dwemer, potevano) connettersi con la mente di individui distanti centinaia di miglia e conversare con loro, un'abilità talvolta chiamata telepatia.

La Necromanzia, una sotto-specializzazione dell'Evocazione, si basa esclusivamente sulla rianimazione dei cadaveri di uomini e animali. Questa pratica è considerata generalmente poco etica dalla Gilda dei Maghi e dall'Accademia di Winterhold, sebbene sia diventata ufficialmente illegale solo quando Hannibal Traven divenne Arcimago di Cyrodiil.

Nel giocoModifica

ApparizioniModifica