FANDOM


DescrizioneModifica

Dunmers.png

Esempio di volto di dunmer femmina e dunmer maschio.

Dunmer, conosciuti anche come Elfi Scuri o Morichè nella lingua Ayleid, sono una razza di elfi proveniente dalla regione di Morrowind.

Caratteristiche Modifica

Possiedono la pelle color cenere e gli occhi rossi; sono più alti rispetto agli elfi dei boschi, ma più bassi degli elfi alti. possono contare su una costituzione fisica agile e resistente e allo stesso tempo su un grande intelletto, caratteristiche che li hanno resi sia ottimi guerrieri che maghi. In battaglia sono capaci di destreggiarsi abilmente con armi e magie, soprattutto di distruzione. Con l'aggettivo "scuri" non ci si riferisce solo al colore della loro pelle, ma anche alla loro personalità cupa: infatti sono spesso abbastanza tristi e riservati. generalmente sono diffidenti nei confronti delle altre razze, una diffidenza che viene spesso ricambiata da esse. nell'Impero sono comunemente chiamati elfi scuri, mentre il nome "Dunmer" viene utilizzato il più delle volte dagli altri popoli elfici. Sono abili nella furtività e nella magia e possono essere considerati una via di mezzo tra le altre due razze di elfi, più specializzate in una sola di queste due categorie, ma l'abilità iniziale di un Dunmer presa singolarmente è meno forte di quella di un altro elfo.

StoriaModifica

Skyrim-dunmer-dark-elf-screenshot.jpg

Un Dunmer

I Dunmer nacquero nell’anno 700 della Prima Era, dopo la Battaglia della Montagna Rossa (chiamata Dagoth Ur) e la morte di Lord Indoril Nerevar. In precedenza venivano chiamati Chimer ed avevano una carnagione bronzea. Giunsero nell'attuale Morrowind seguendo il profeta Veloth, in cerca di libertà religiosa. A seguito della battaglia sopra citata, Almalexia, Sotha Sil e Vivec trasgredirono a un giuramento fatto ad Azura ed a Nerevar stesso, attribuendosi poteri divini tramite il Cuore di Lorkhan, facendosi chiamare il Tribunale. Quando Azura comparve loro e li accusò, essi non mostrarono alcun rimorso. Fu così che la principessa daedrica scagliò contro di loro e contro il popolo Chimer una maledizione, cambiando le loro sembianze (color cenereo della pelle e occhi rossi) e legando il popolo stesso al destino del tribunale. Da quel momento furono conosciuti come Dunmer o elfi scuri. Molti elfi scuri seguirono la guida del Tribunale, ma non mancarono anche gli oppositori, chiamati Ashlander. Per diversi secoli il Tribunale usò il suo potere per proteggere Morrowind dalle minacce straniere. Nell'anno 882 della Seconda Era esso firmò una tregua con l'Impero di Cyrodiil, divenendo una sua Provincia autonoma. Verso la fine delle Terza Era il potere del Tribunale, con l'uccisione di Almalexia e Sotha Sil, fu distrutto da Nerevarine, la reincarnazione di Nerevar che Azura aveva profetizzato. Nerevarine distrusse anche il Cuore di Lorkhan, la fonte del potere del Tribunale stesso, ma non assunse il potere a Morrowind e se ne andò, mantenendo in vita solo Vivec. All'inizio della Quarta Era il potere di Vivec non era più sufficiente a sorreggere il Ministero della Verità ed esso si schiantò al suolo, dando origine a una serie di catastrofi naturali che devastarono Morrowind (tra le quali una potente eruzione della Montagna Rossa), costringendo molti Dunmer a emigrare in tutta Tamriel: da quel momento Morrowind non fu più una provincia imperiale ed in seguito fu colonizzata dagli Argoniani.

Cultura, economia e struttura socialeModifica

I Dunmer erano famosi per le loro abilità e particolarità architettoniche. Hanno sempre coltivato la lealtà in famiglia e tra amici; attualmente la vita al di fuori di Morrowind li ha resi meno duri e più amichevoli rispetto ai loro antenati che vivevano in patria, però la loro cattiva reputazione impedisce loro di allargare la loro influenza. Sotto il governo del Tribunale, i Dunmer continuarono a vivere in modo molto simile ai loro antenati Chimer: esistevano grandi casate in concorrenza tra loro e gruppi di nomadi che rifiutavano il governo del Tribunale, evitavano la modernità e vivevano senza leggi scritte, obbedendo solo alle loro usanze tribali, dettate dal capo clan o da saggi veggenti. Non si conosce esattamente la sorte delle casate dopo la fine del Tribunale. La maggioranza dei Dunmer tendevano a guardare dall'alto verso il basso gli stranieri e gli altri elfi scuri nati fuori da Morrowind. Nonostante l'intelligenza e la potenza, in essi molto spiccate, il loro istinto vendicativo li fece vivere in eterni conflitti: a prova di ciò, a Morrowind esisteva una gilda, il Morag Tong, a cui venivano commissionati omicidi, riconosciuta legalmente. Sempre nella loro patria, il mercato nero è sempre stato molto diffuso e la schiavitù, che gravava soprattutto su Khajiit ed Argoniani, era legale e venne praticata anche dopo il divieto da parte di Re Helseth. Essa venne concessa nuovamente ai Dunmer da Tiber Septim, anche se per il resto dell'Impero rimaneva il divieto. Coloro che non sottostavano alle decisione del Tempio veniva spesso cacciato e/o perseguitato.

Skyrim-dunmer-dark-elf-screenshot-2.jpg

una Dunmer

Abilità razzialiModifica

Potere: Ira degli Antenati. Un manto infuocato intorno al giocatore ha la capacità di infliggere danni da fuoco a tutti i nemici vicini per 60 secondi. Abilità di razza: 50% di resistenza al fuoco naturale. Bonus iniziali: 10 punti a Distruzione, 5 ad Alterazione, Illusione, Armatura leggera, Alchimia e Furtività.

GameplayModifica

I Dunmer sono utili nel caso il giocatore voglia essere un Vampiro: avendo i vampiri di stadio 4 una debolezza al fuoco del 50%, sono avvantaggiati grazie alla resistenza naturale del 50% allo stesso elemento; questa resistenza è molto utile anche contro i draghi che utilizzano Thu'um di fuoco.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale