FANDOM


DescrizioneModifica

354px-242tl77

Statua di Elfo della Neve.

Gli Elfi Della Neve erano una razza elfica che abitava Skyrim nell'antichità prima dell'arrivo dei Nord.

StoriaModifica

Non si conoscono molto bene le loro origini, si sa solo che quando i Nord iniziarono a stabilirsi a Skyrim, gli Elfi della Neve li attaccarono, guidati dal Principe della Neve, il quale fu poi ucciso da Ylgar, figlio di Ysgramoor, e da una guerriera di nome Finna durante la battaglia di Moesring: a causa della morte del loro principe, gli Elfi persero a poco a poco le loro speranze di vincere contro i Nord. I superstiti vennero scacciati finché la quasi totalità non fu costretta a ritirarsi nel sottosuolo, dove trovarono rifugio dai Dwemer che, apparentemente ospitali, li tradirono rendendoli schiavi tramite i funghi tossici del sottosuolo; tali funghi non solo crearono in loro una forte dipendenza da consumo, ma nell'arco di generazioni li resero ciechi e malformati fino a farli divenire gli attuali Falmer, abomini deformi e carichi d'odio verso qualsiasi cosa abiti la superficie, i quali vengono chiamati dal superstite Gelebor "Traditi". La cecità indotta, inizialmente un handicap, ha acuito esponenzialmente i sensi dei Falmer, rendendoli temibili predatori dall'udito fino ed il passo leggero.

GalleriaModifica

Vedi ancheModifica