Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Dwemer

1 219pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

One dwemer by lokyl-d5o6lrc.jpg

Un Dwemer secondo un fan-art

DescrizioneModifica

I Dwemer erano una razza elfica ormai estinta che abitava le regioni di Vvardenfell, Skyrim ed Hammerfell e che non adorava né gli Otto Divini (al loro tempo Talos non era ancora presente) né i Principi Daedrici. Sono spesso indicati con il termine di "Nani", seppure non fossero realmente bassi di statura non erano più bassi di un essere umano: il termine è derivato da un presunto incontro con dei Giganti di Skyrim, i quali li videro come molto bassi.

AspettoModifica

Apparivano come gli altmer, solo che avevano la barba ed anelli.

CaratteristicheModifica

Erano una razza principalmente dedicata allo studio dei principi della scienza, dell'alchimia e dell'ingegneria; Sono noti per le loro creazioni tecnologiche molto avanzate che rendono le loro rovine molto pericolose da visitare, per via degli Automi, creati apposta per il combattimento, che le difendono. Inoltre erano anche abili fabbri, come la Forgia di Eterio dimostra.

StoriaModifica

Buona parte di quello che si sa dei Dwemer è stato scoperto grazie alle loro opere, presenti all'interno delle rovine, ma non è l'unica fonte: Gelebor, superstite della trasformazione degli Elfi della Neve in ciò che sono oggi, afferma che la sua razza chiese rifugio ai Dwemer sotto terra perchè in pericolo di estinzione a causa degli attacchi dei Nord diretti dai Cinquecento Compagni di Ysgramor dopo che gli Elfi della neve distrussero Saarthal, ma i Dwemer li tradirono rendendoli ciechi(con un fungo sotterraneo) e li fecero schiavi,col tempo devolsero, spiegando anche perchè si trovano così tanti Falmer nelle loro rovine. I Dwemer misteriosamente durante la Battaglia della Montagna Rossa, durante la Guerra del Primo Consiglio nel 700 della Prima Era; Lord Kagrenac, abile architetto Dwemer, costruì gli Arnesi di Kagrenac per raccogliare i poteri del Cuore di Lorkhan. Le sue mire rimangono nascoste, ma si crede che abbia cercato di portare la sua razza all'Anumidium. La sparizione di un'intera razza in un istante ha generato molte teorie, la più comune è il tentativo di usare gli Arnesi sul Cuore per creare un'arma molto potente o per rendere la loro razza immortale.

Il mistero è talmente grande che anche Yagrum Bagarn, ultimo Dwemer rimasto in vita nel Nirn (poiché si trovava nei Regni di Fuori durante la sparizione della sua razza) non ha spiegazioni a riguardo. Quando fu scoperta la rovina Dwemer di Bamz-Amschend in Mournhold, vennero ritrovate numerose pile di cenere vicino ad armi e armature, sulle sedie e sui letti. Questo suggerisce la loro presenza fisica prima che fossero ridotti in cenere. Nell'anno 201 della Quarta Era, al tempo del Dovahkiin, Arniel Gane, un ricercatore dell'Accademia di Winterhold cercò di riprodurre la circostanza della scomparsa dei Dwemer dopo essere venuto in possesso della spada Keening, uno degli Arnesi di Kagrenac: egli sparì durante gli esperimenti volti alla scoperta sulla sparizione e questo evento rafforza la tesi che l'utilizzo degli Arnesi sul Cuore di Lorkhan abbia portato la loro scomparsa dal Nirn e, probabilmente, il loro arrivo in un altro piano dimensionale, come fa pensare l'incantesimo "Ombra di Arniel" che il Dovahkiin ottenne dopo la sparizione di Gane stesso, perché dall'incantesimo si deduce che Gane esista ancora, ma che si trovi in un'altra dimensione. 

Un'altra teoria spiega la loro sparizione con il processo inverso delle leggi della Terra: invece di adorare gli Otto Divini ed i Daedra, essi crearono il loro dio, l'Anumudium, letteralmente 'Morte del Profano'. Vivec, il dio poeta-guerriero dei Dunmer, crede che la loro scomparsa sia dovuta ad un "Peccato Divino", il tentativo di costruire il loro dio dai resti di Lorkhan.

Secondo il Chimarvamindium i Dwemer possedevano un'abilità unica, conosciuta come "La Chiamata", una sorta di telepatia. Questo permetteva ai Dwemer di comunicare tra loro anche a grande distanza, facendo pensare che negli ultimi momenti dell'esistenza dei Dwemer, Lord Kagrenac usò la "Chiamata" per radunare il popolo e mostrare a tutti il suo piano: ciò potrebbe avvalere la teoria secondo cui tutti i Dwemer scomparvero da Nirn a causa di questo raduno e al successivo uso degli Arnesi di Kagrenac sul Cuore di Lorkhan.

Tecnologia Modifica

I Dwemer possedevano una tecnologia estremamente avanzata rispetto alle altre specie.

Animunculi Modifica

Gli Animunculi, o Automi, sono delle macchine create dai Dwemer per costruire o combattere, usando uno scheletro di Metallo Dwemer e una pietra dell'anima, data l'energia delle pietre non scompare col tempo, quasi tutti gli automi rimasero attivi per migliaia di anni

la procedura di Costruzione degli Automi, insieme a quasi tutta la conoscenza sui Dwemer scomparve con loro nel 1E 700.

I modelli noti sono 3:

  • Ragno

I più comuni tra le macchine Dwemer, i ragni Dwemer sono dei piccoli automi a forma aracnide con 6 braccia, che servono per costruire o fare manutenzione. In caso di invasione però possono lanciare scariche elettriche e colpire con le punte affilate dei loro bracci. Quando muoiono, esplodono con uno shock elettrico colpendo eventuali nemici nell'area.

  • Sfera

La Sfera Dwemer è un automa che appare come una palla quando inattivo, ma quando avverte una forma di vita troppo vicina, la Sfera Dwemer rivela la sua vera forma, facendo uscire uno scheletro metallico e una maschera per intimidire eventuali invasori; è armato con una balestra incorporata nel braccio destro ed una lama affilata nel braccio sinistro. Quando non ci sono minacce le Sfere si limitano a pattugliare le Rovine Dwemer, il che suggerisce che servissero come guardiani.

  • Centurione

I Centurioni sono i più grossi e pericolosi tra gli automi Dwemer. Essi sono alti circa 3 metri ed appaiono come delle enormi armature metalliche con un volto inciso che raffigura i Dwemer; i Centurioni hanno delle enormi lame e asce al posto delle mani usandole come armi e attaccano anche con getti di vapore incandescente. Si trovano in molte rovine Dwemer, dove difendono solitamente uscite o tesori importanti.

Metallo Modifica

I Dwemer hanno creato il loro metallo, che appare di colore simile al bronzo. Lo Scienziato Bosmer Cancelmo afferma nei suoi libri che è facile scambiarlo per Bronzo e che molti fabbri di armi Dwemer moderni usano il bronzo per creare delle copie simili.

il metallo Dwemer è estremamente resistente e non si piega né arrugginisce facilmente. Veniva usato per costruire Corazze, porte, armi, tubature e decorazioni.

il modo con cui i Dwemer forgiavano questo metallo è ignoto, altri fabbri o ricercatori hanno provato a replicarlo, ma senza successo; l'unico modo accertato per avere nuovo metallo è fondere metallo Dwemer già esistente. Si ipotizza che fosse una lega di diversi metalli con infusione di magia.

Ingranaggi Modifica

Molti meccanismi Dwemer funzionano con degli ingranaggi.

Luci Artificiali Modifica

I Dwemer Inventarono anche delle fonti di luce indipendenti dal fuoco, simili a delle lampade, che hanno una luce bluastra che brilla nel buio e che non necessita d'ossigeno per funzionare

Architettura Modifica

L'architettura Dwemer è diversa per regione in cui si trovano le Rovine, in Skyrim per esempio i Dwemer costruirono le città usando la pietra scavando sottoterra lunghi tunnel con dei tubi per portare energia e calore.

NoteModifica

  • I muri delle rovine Dwemer hanno delle rune incise simili a dei cerchi il cui significato è tutt'ora sconosciuto

CuriositàModifica

Inoltre su Fandom

Wiki a caso