FANDOM


Dagoth ur in una fan art

Dagoth Ur

Quotebg2
"Sei uno sciocco. Io sono un dio, come puoi tu uccidere un dio? Che grande e inebriante innocenza. Come si può essere così ingenui? Non c'è scampo. Nessuna invocazione o aiuto può aver effetto in questo luogo. Vieni, deponi le tue armi, non è troppo tardi per la mia pietà.

"

―Dagoth Ur[src]

Descrizione==Modifica

Dagoth Ur, che Vivec successivamente definì come Lo Sharmat, fu un Chimer Lord Consigliere della Casata Dagoth durante la 1E. Questo Chimer è anche il principale antagonista del capitolo The Elder Scrolls III: Morrowind.

AspettoModifica

Dagoth ur è un maschio chimer che indossa una maschera d'oro e vari gioielli.

BiografiaModifica

Voryn Dagoth nacque nella Casata Dagoth durante la Prima Era. I dati sulla sua giovinezza sono pochi e frammentari, tuttavia si sa che riuscì a diventare il Lord Cancelliere della Casata Dagoth e che fu un potente mago e grande guerriero Chimer. Combatté assieme a Indoril Nerevar, di cui fu un fidato collaboratore, durante la Prima Battaglia della Montagna Rossa, dove la sua abilità nella magia e nel combattimento contribuirono a sconfiggere i Nord. Fu sempre al fianco di Nerevar durante la Guerra contro i Dwemer, i quali stavano costruendo il Golem Numidium per usarlo contro i Chimer al fine di annientarli, . Dopo la scomparsa dei dwemer, Voryn so rifiutò di cedere a Nerevar e ai suoi generali gli strumenti del sacerdote dwemer Kagrenac (che erano stati creati da quest'ultimo per lavorare sul cuore di Lorkhan); Nerevar e Voryn iniziarono a combattere e alla fine Dagoth fu sconfitto e cacciato dalla sua casata e si rifugiò nella Montagna Rossa, dove con il tempo si legò al cuore del dio Lorkhan. Voryn ricevette dal cuore incredibili poteri e ottenne la possibilità di vivere più a lungo, ma l'animo di Voryn si corruppe: diventato pazzo e malvagio, Voryn cambiò il suo nome in Dagoth Ur, nome con cui si fece chiamare da allora. Successivamente, Dagoth Ur iniziò a terrorizzare Morrowind diffondendo delle malattie da lui create in grado di trasformare i Dunmer in folli mostri per renderla indipendente dall'Impero Septim e per rendere la razza Dunmer "divina" ,tentò anche di mettere il cuore di Lorkhan nel Numidium, un golem dwemer, per creare un falso dio, ma venne ucciso dal Nerevarine nell'anno 428 della Terza Era.