Fandom

The Elder Scrolls Wiki

Azura

1 218pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

DescrizioneModifica

Altare di Azura.jpg

Un'immagine del Santuario di Azura situato a Skyrim.

Azura, i cui epiteti sono "Madre delle Rose" e "Regina del Cielo Notturno", è uno dei Principi Daedrici; nello specifico è la Principessa Daedrica dell'Alba, del Tramonto e della magia fra giorno e notte. È considerata il Principe Daedrico più misericordioso e benevolo, seppure la sua ira è terribile e pericolosa quando si scatena. Ella controlla il reame Daedrico di Moonshadow, creato da lei personalmente, a cui accedono più spesso i Dunmer di Morrowind e i Khajiit di Elsweyr, entrambi seguaci di Azura, seppure in maniera differente (Il pantheon dei primi è costituito da lei, Boethiah e Mephala).I suoi servi preferiti sono i Crepuscoli Alati, i quali sono sovente seminudi.

AspettoModifica

Azura viene solitamente rappresentata indossante un lungo abito, il quale esalta la sua bellezza e la sua femminilità, e mentre tiene in mano una Luna ed una Stella, simboli spesso attribuiti a lei (come confermato dai suoi artefatti, la Stella di Azura e l'Anello della Luna e della Stella che fu usato da Nerevar per la sua reincarnazione al fine di rafforzare la propria personalità).

StoriaModifica

A Morrowind insieme alle altre due divinità era adorata dai Chimer anche prima della loro trasformazione in Duinmer prima dell'apoteosi del Tribunale, il quale riconobbe come suo predecessore proprio le divinità stesse: ad esempio Azura fu il predecessore di Sotha Sil ed insegnò ai Dunmer come differenziarsi dai loro cugini Altmer. Dopo che Indolir Nerevar sconfisse i Dwemer, evocò Azura per chiederle cosa dovesse fare con gli oggetti di Kragenac, Sunder, Keening e Wraithguard: Lei gli disse come separare il cuore di Lorkhan dai Dwemer e così Nerevar provocò la loro sparizione dal Nirn, seppure quest'affermazione viene contestata da molti studiosi, e successivamente vietò l'utilizzo del Cuore per scopi personali, ma i membri del Tribunale, Dagoth Ur, Sotha Sol, Almalexia e Vivec fecero proprio questo e divennero simili a degli dei; Nerevar combatté contro di loro per punirli, ma morì: a causa della sua morte Azura fece eruttare la  Montagna Rossa, provocando così l'offuscamento del cielo in tutta la regione, e successivamente profetizzò la reincarnazione di Nerevan che si sarebbe vendicata sul Tribunale ponendo fine al suo comando, profezia conosciuta come "Profezia di Nerevarine".

ApparizioniModifica

In The Elder Scrolls IV: Oblivion può essere evocata il ventunesimo giorno del Primo Seme o durante l'alba e il tramonto nel suo santuario a Cyrodiil, mentre in The Elder Scrolls V: Skyrim appare al Sangue di Drago una volta recuperato il suo artefatto, la Stella di Azura.

Approfondimenti Modifica

Citazioni Modifica

Inoltre su Fandom

Wiki a caso