FANDOM


DescrizioneModifica

Ammazzadraghi è l'ultima missione principale di The Elder Scrolls V: Skyrim.

Guida alla missioneModifica

Uscite dalla Sala del valore ed equipaggiate l'urlo Cieli limpidi; non appena Gormlaith, Felldir ed Hakon si saranno allineati, ponetevi al loro fianco ed utilizzate l'urlo tre volte ogni volta che la nebbia appare. Ora Alduin sarà visibile: equipaggiate l'urlo Squarcio del drago ed utilizzatelo per far atterrare il vostro nemico ogni volta che è possibile. Una buona strategia è utilizzare uno scudo in grado di resistere al fuoco di Alduin, colpirlo con lo scudo oppure utilizzando l'urlo Forza inesorabile per non fargli sputare fuoco e se avete giocato precedentemente a The Elder Scrolls V: Dawnguard, curare gli spiriti con Cura non-morto per evitare che muoiano. Ucciso Alduin tornate nel Nirn parlando a Tsun.

NoteModifica

CuriositàModifica

  • Appena appare Alduin la Sala del valore sarà chiusa a chiave e la porta non può essere forzata.
  • Utilizzando la Zanna di Kahvozein è possibile prelevare qualche Scaglia di drago dal corpo di Alduin prima che scompaia.
  • L'urlo che permette ad Alduin di far apparire la nebbia, Ven Mul Riik, significa "tempesta di vento forte".
  • Con il relativo perk è possibile derubare i tre alleati del loro equipaggiamento prima di utilizzare l'urlo Cieli limpidi.
  • Stare vicino a Tsun o dietro di lui può farlo partecipare al combattimento.
  • Scalare le montagne ad ovest porta ad una vasta montagna innevata e ad una scogliera, sotto alla quale si trova un oceano.
  • Vi è una statua di un uomo incappucciato sulla destra del prato in cui ci si ritrova alla fine della battaglia; questa statua è presente anche in altri punti di Sovngarde ed a prima vista sembra raffigurare un Barbagrigia.